Una domanda?
Bisogno di aiuto?

image

DSC7020 e DSC7000X

Il design unico del sensore e della fornace, unito al sistema di controllo della temperatura, sono stati studiati appositamente per garantire il miglior rapporto Segnale/Rumore e una linea di base stabile. Analisi ottimizzate, alta ripetibilità e estrema sensibilità anche per piccole transizioni rendono questi strumenti adatti sia al controllo qualità che alla ricerca e sviluppo.
Entrambi i sistemi sono configurabili ed espandibili in funzione dell’applicazione, ad esempio con il sistema esclusivo Real View® che permette di osservare il campione durante l’analisi grazie ad una telecamera ottica posizionata all’interno della fornace.
Inoltre, il nuovo software NEXTA, offre un’interfaccia avanzata comprensiva di tutte le principali funzioni di interpretazione del dato ed è configurabile per adattarsi alle esigenze di ogni utente.

Brochure DSC7000X Flyer DSC7020
Overview

  • Altissima sensibilità grazie al design unico del sensore
  • Linea di base estremamente stabile grazie al design unico della fornace
  • Accuratezza studiata per valutare fenomeni normalmente difficilmente rilevabili
  • Opzione Real View®: sistema a camera ottica che permette di osservare il campione direttamente durante l’analisi e registrare le variazioni del campione durante l’analisi
  • Sistema flessibile e configurabile con opzioni che possono essere integrate anche in un secondo momento
  • Nuovo software intuitivo, con funzioni avanzate da attivare secondo le necessità dell’utilizzatore
  • Autocampionatore opzionale compatto e affidabile, da abbinare alla funzione Auto-Analysis per una procedura di analisi interamente automatizzata.
  • Sistema robusto e affidabile, una scelta che Vi accompagnerà negli anni a venire

Il sistema DSC7020
Analisi sempre accurate grazie ad una linea di base stabile e ripetibile

Il design innovativo della fornace e il controllo del sistema di riscaldamento garantiscono l’ottima stabilità della linea di base e un basso rumore di fondo per analisi accurate e ripetibili. Tali specifiche offrono la possibilità di analizzare quantità minime di campione o rilevare fenomeni particolarmente deboli.

Un’ampia gamma di accessori per configurare la tua DSC

Il sistema offre la possibilità di configurare lo strumento scegliendo le opzioni adatte alle proprie applicazioni (per maggiori dettagli vedere sezione accessori):

  • Gestire le analisi in modo automatico, sfruttando il sistema di auto-campionamento automatico a 50 posizioni
  • Utilizzare il flussimetro massico gestito tramite software per garantire atmosfera e flusso desiderato, senza rischio di errore
  • Scegliere il sistema di raffreddamento più adatto alle proprie esigenze tra diverse

Il sistema DSC7000X: qualità senza compromessi!
Sensibilità e ripetibilità senza confronti

L’innovativo sensore con termopila centrale permette di raggiungere una sensibilità pari a 0,1 µW: il numero di termocoppie installate garantisce un segnale maggiore di altre tecnologie, mentre il sistema a flusso di calore centrale fornisce un flusso di calore uniforme e stabile tra campione e riferimento e quindi una linea di base estremamente piatta. I dati ottenuti sono estremamente affidabili rendendo la DSC7000X uno strumento adatto alle più disparate applicazione sia nei laboratori di ricerca che in controllo qualità.

Fornace ridisegnata

Il nuovo design della fornace realizzato con le più moderne tecnologie è appositamente studiato per minimizzare le influenze ambientali in modo da permettere di raggiungere una ripetibilità della linea di base pare a ± 5 µW e al contempo evitare fluttuazioni della linea di base e ottimizzare il rapporto Segnale/Rumore.

Sistema di raffreddamento ulteriormente implementato

Anche il sistema di raffreddamento è stato rivisto per renderlo ancora più efficace. Entrambi  i sistemi di raffreddamento (ad azoto liquido o elettrico) possono essere installati contemporaneamente e si può passare da uno all’altro in modo estremamente semplice.

 

Specifiche tecniche

Autocampionatore AS-3D e AS-3DX  

L’autocampionatore AS-3D è una soluzione estremamente compatta e flessibile, da posizionare sopra la DSC, che permette di gestire in modo   automatico l’intera analisi di 50 campioni grazie a un pannello di controllo dedicato.
L’autocampionatore è compatibile con un gran numero di crogioli diversi e conforme alle seguenti normative:.

  • Electrical Safety: EN61010-1: 2010       
  • EMC: EN61326-1: 2013
  • RoHS2: EN50581: 2012

 Unità di raffreddamento automatica ad azoto liquido

 Il serbatoio di azoto liquido fornisce il gas di raffreddamento, mentre il design della fornace consente la migliore efficienza di raffreddamento   mantenendo la stabilità della linea di base su tutto il range di utilizzo (da -170°C a 725°C).

 

Unità di raffreddamento elettrica

Sistema di raffreddamento i cui punti di forza sono la semplicità di gestione e i costi ridotti di gestione. Range di raffreddamento: da -40°C a 420°C.

      

 Unità UV PDC-7 e PDC-7X

L’opzione permette di eseguire misure dirette del calore generato da una reazione fotochimica irradiando un campione di luce? nel range UV-visibile.

  • Range di temperatura: da temperatura ambiente fino a 150°C
  • Range di lunghezze d’onda: 240-550 nm
  • Massima intensità di illuminamento: > 500 mW/cm2
  • Regolazione intensità di illuminamento: 0-100%

 Unità Real View® RV-1D e RV-1DX

Opzione estremamente innovativa dei sistemi della HITACHI che permette di osservare il campione in tempo reale durante l’analisi  effettuando anche registrazioni, in modo da valutare visivamente i cambiamenti dal campione durante l’esperimento di DSC.

La Thermal Gravimetric Analysis (TGA) e la Simultaneous Thermal Analysis (STA)

Con il termine termoanalisi si indica una famiglia di tecniche di nelle quali si monitora una proprietà del campione in funzione della temperatura o del tempo. In questo secondo post di una serie dedicati all'analisi termica, approfondiremo la Thermal Gravimetric Analysis (TGA) e la Simultaneous Thermal Analysis (STA). 


L' Analisi termica differenziale(DTA) e la calorimetria differenziale a scansione(DSC)

Con il termine analisi termica i si indicano una famiglia di tecniche di caratterizzazione che misurano variazioni nelle proprietà del campione in funzione della temperatura. In questo primo di una serie di post dedicati all'analisi termica approfondiremo le tecniche DSC e TDA.


L'analisi DSC per il polietilene riciclato

Il riciclo delle materie plastiche è un tema sempre più centrale dell'economia attuale. Per fare ciò le plastiche vengono perciò classificate tramite un codice univoco.
L'analisi DSC è un metodo rapido e accurato per identificare un materiale e il suo grado di cristallinità, oltre alla presenza di eventuali impurezze e la loro natura.
Scopri di più su questo tema in questa nota applicativa.


Analisi cromatica di composti di nanocristalli di cellulosa in matrice di polipropilene (CNC-PP)

Nella caratterizzazione di materiali polimerici è fondamentale correlare informazioni da diverse tecniche per meglio comprenderne il comportamento.
Ad esempio, l'opzione RealView® offre informazioni aggiuntive a quelle classiche ottenute tramite analisi termica, permettendo di studiare parametri ottici dei campioni, fornendo risultati anche in termini di scala cromatica.
In questa nota applicativa vengono presentati i risultati ottenuti su composti di nanocristalli di cellulosa in matrice di polipropilene (CNC-PP) in termini di ingiallimento del campione correlato al termogramma TG-DSC ottenuto tramite NEXTA STA.

Richiedi informazioni sul prodotto

Ho letto e compreso la Privacy Policy

 Accetto il trattamento dei dati per l'invio di informative tecniche e inviti agli eventi.