Una domanda?
Bisogno di aiuto?

07 Giugno 2019

Alfatest

5 caratteristiche dei nuovi Zetasizer Pro e Ultra

Gli strumenti Zetasizer costituiscono la gamma di sistemi di Dynamic Light Scattering (DLS) più diffusi sul mercato in grado di misurare particelle e molecole di dimensioni che vanno dai nanometri fino ai microns.
I nuovi Zetasizer Pro e Zetasizer Ultra combinano la tecnica DLS e l’electrophoretic light scattering (ELS) per misurare la dimensione e il potenziale zeta di colloidi, nanoparticelle, polimeri e proteine.
Rispetto al precedente modello Zetasizer Nano, i nuovi Zetasizer Ultra/Pro aggiungono facilità d’uso e prestazioni elevate, implementando nuove capacità di misura, grazie ad implementazioni sia hardware che software, ridefinendo così il concetto di 'alte prestazioni'.

Di seguito cinque caratteristiche uniche dei nuovi sistemi Zetasizer Pro e Ultra:

1. Il nuovo algoritmo di acquisizione dei dati - Adaptive Correlation

L’algoritmo Adaptive Correlation costituisce un nuovo modo di fare analisi DLS. Tradizionalmente il segnale generato da eventi random o transienti, come granelli di polvere che si depositano nella zona di misura, viene gestito utilizzando le sub-runs per calcolare il rumore medio e in seguito eliminare i sub-runs che presentano il segnale più alto (quelli con maggiore probabilità di contenere la contaminazione) oppure chiedendo all'utente di scegliere un intervallo di dimensioni, in cui limitare le analisi. Grazie all’adaptive correlation i dati non vengono più scartati o mascherati, ma classificati. Questa caratteristica separa i dati classificati come Steady-state (costante), i più comuni, dai dati transitori (occasionali, transienti) che potrebbero presentare un segnale anomalo dovuto a cause estrinseche (come per i granelli di polvere o altri contaminanti), consentendo di compiere misure di dimensione più rapidamente e senza richiedere una complessa preparazione del campione. Questo consente all’algoritmo Adaptive correlation di produrre misure più rapide e riproducibili.

2.  Size quality guidance 

È evidente che nessun operatore può essere esperto in ogni tecnica, per questo motivo diventa fondamentale ottenere dati affidabili per raggiungere gli obiettivi prefissati. Nei nuovi Zetasizer Pro/Ultra, un nuovo sistema integrato di diagnosi delle misure basato su intelligenza artificiale, ovvero un sistema di apprendimento tramite rete neurale e analisi di ampi database, aiuta l'utilizzatore a migliorare il campione e il data set. Questa funzione costituisce un sistema di data quality migliorato in grado di valutare ogni tipo di problema legato alla bontà dei dati. 

3. Ruota porta-filtri ottici

Una ruota porta-filtri è stata incorporata in entrambi i sistemi (Pro e Ultra) per consentire la misura della dimensione con tecnologia Non-Invasive BackScattering NIBS, associando ad un filtro di fluorescenza o di polarizzazione verticale/orizzontale per misure DLS depolarizzate (DDLS). Questa caratteristica conserva la versatilità per analizzare campioni su un ampio intervallo di concentrazioni e al tempo stesso consente di migliorare il rapporto segnale/rumore di campioni fluorescenti, senza compromettere la sensibilità generale del sistema. Con i filtri di polarizzazione è possibile identificare fenomeni di diffusione translazionale che possono influenzare i risultati finali e fornire informazioni di tipo morfologico nel caso di campioni non sferici.

4.  Constant Current Zeta

L’introduzione della modalità di misura Constant Current Mode per le misure del potenziale zeta e della mobilità elettroforetica in mezzi ad alta conduttività riduce gli errori generati dalla polarizzazione degli elettrodi. La modalità si attiva automaticamente nei sistemi Zetasizer Pro e Ultra per applicare e mantenere la corrente costante durante tutta la misurazione, ottenendo così una misura del potenziale zeta più accurata.

5. Il nuovo software – ZS Xplorer software suite

Il nuovo software ZS Xplorer implementato nei Zetasizer Pro/Ultra consente di impostare in modo intuitivo e semplice un protocollo d’analisi automatico; dopo un'impostazione iniziale, il protocollo può essere facilmente duplicato e/o salvato per usarlo successivamente, consentendo di minimizzare errori e perdita di tempo. Questo software rivoluzionario incorpora l’Intelligent Data Quality Advice, un sistema basato su intelligenza artificiale, che effettua la diagnosi delle misure e offre proposte di miglioramento.

Un sistema di analisi semplice, rapido ed intuitivo

In conclusione, i nuovi modelli Zetasizer Ultra e Pro costituiscono una piattaforma d'analisi completa dei materiali per un vasto campo di applicazioni, associando innovative funzioni di misura e un avanzato sistema di analisi dati. Tra gli esempi di utilizzo di questi strumenti ricordiamo: la misura della dimensione e carica superficiale dei collodi e delle nanoparticelle, l’analisi delle formulazioni proteiche per determinare la stabilità colloidale e la presenza di aggregati, la misura della shelf-life e della stabilità di formulazioni complesse.

Vuoi approfondire le caratteristiche di questi sistemi? Contattata i nostri specialisti Roberto Santoliquido o Andrea Pigozzo e scopri di più!

roberto.santoliquido@alfatest.it oppure andrea.pigozzo@alfatest.it

   

Approfondisci con il nostro specialista